Daisy Kutter: Il lato buono della forza

cov_grande.jpg
ReNoir Editore
192 pagine
b/n
15,3×23
Brossurato
Euro 12,00

A volte il destino ti aspetta sulla strada che hai fatto per evitarlo.”

 

In un selvaggio West retro-futuristico costellato di androidi bipedi e diavolerie meccaniche assortite, una (ex) coppia di baldi fuorilegge tenta di riscrivere la propria esistenza in una sonnolenta cittadina di frontiera.

Tom nei panni di un fascinoso sceriffo e Daisy in quelli di una commerciante sorniona. Implacabile pistolera dalle fattezze fanciullesche, spenna ricchi pollastri nei tornei di poker, unica attrazione cittadina.

L’arrivo di loschi figuri in carne e bulloni, capaci di riannodare i fili mai recisi con un passato guascone e un rovescio di fortuna al tavolo verde, segnano l’inizio dell’avventura.

Un treno da assaltare, ipertecnologici avversari, mecha-ferraglia distruttiva e fucili che bombardano come cannoni, spingono il lettore a una folle corsa su binari insanguinati.

Grapich novel (per gentile concessione di ReNoir) che segna l’esordio italiano di Kazu Kibuishi, classe 1978, creatore dell’antologia Flight, del webcomic Copper e della serie techno-fantasy Amulet (prossimamente al cinema con protagonisti i pargoli di Will Smith).

Autore deus ex machina, scrive e dirige, tratteggiando con linee semplici morfologie, umori e pallottole. Un grigio declinato in infinite sfumature (massiccio è l’uso di Photoshop), aggiunge un effetto polveroso ad ambienti ed attori regalando realismo alle tavole.

Brevi ed efficaci dialoghi si amalgamano perfettamente alle sequenze di pura e cinematografica azione.

Un pizzico di romanticismo ed il tema della discriminazione dei robot, donano ulteriore profondità al narrato.

Opera decisamente fuori dagli schemi, semplice ed innovativa, con contaminazioni cartoon e manga. Introduce nel panorama fumettistico la signorina Kutter. Ragazzina dall’animo ricco di cicatrici e dal  passato ancora tutto da scoprire. A completare il volume il “making-of” e pin-up assortite di artisti amici pronti a reinterpretare in stili differenti la nostra letale donzella.

Qui, potete trovare tutto il modo immaginifico di Kazu Kibuishi frutto di tante notti insonni.

 

Buy or die.

FrankEinstein

Daisy Kutter: Il lato buono della forzaultima modifica: 2008-11-02T07:43:00+00:00da nandokhan
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Daisy Kutter: Il lato buono della forza

Lascia un commento