I FANTASTICI 4 – L’Inizio e la Fine

a95d4f3e86865ae6198c154f82695f20.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Sulla scia dell’ultima fatica cinematografica del Favoloso Quartetto, Panini Comics ci delizia con due volumi quantomeno singolari per l’accostamento cronologico:

– MARVEL MASTERWORKS – Fantastici Quattro 1961/1962

– 100% Marvel – Fantastici Quattro – La Fine.

 

 §-§-§ 

 

fc7bd00eea8c4e63796c6d81ff52d709.jpg

17×26, C., 232 pp., col., con sovraccoperta 25 Euro

Il primo ripropone, in edizione definitiva, i primi nove numeri della collana targata 1961 con testi di Stan Lee ed illustrazioni di Jack Kirby sancendo la nascita dell’Universo Marvel, che in seguito si arricchirà di personaggi del calibro dell’Uomo Ragno, Hulk, Devil.

Albi che sono dei classici assoluti comprendenti le origini del quartetto: le prime battaglie ed una galleria di villain senza tempo come il Dottor Destino, l’Uomo Talpa, Namor-the sub mariner, il Burattinaio (e la figlia Alicia) nonchè gli alieni Skrull.

Avventure ancora attuali, per niente ingrigite dalla polvere dei tempi; ricche di un’inesauribile freschezza grazie a personaggi realistici e straordinari calati perfettamente nelle dinamiche quotidiane e familiari.

Facciamo conoscenza con un Reed Richards accademico, con tanto di pipa e doppio petto. Susan Storm – la ragazza invisibile – portatrice di un potere che le consente di sfuggire dai pericoli (a mio avviso un’anticipazione della critica sociale del ruolo della donna); Ben Grimm, gigantesco mattone arancione, sbrigativo e distruttivo in un mondo troppo piccolo per lui, e Johnny autentico infiammabile guascone.

Il tutto impreziosito dalle tavole di Jack “The King” Kirby, disegnatore unico ed inimitabile; precursore dei tempi supportato da un’inesauribile carica immaginifica.

Da non perdere.

 

 

c6adb0c02e9c4af67c9ab9dd5a12bf2a.jpg

17×26, B., 144 pp., col. 11 Euro

Fantastici Quattro – The End – ci conduce invece nel futuro per mostrarci l’ultima avventura della saga supereroistico/familiare.

L’ottimo lavoro del one-man-band Alan Davis si apre sulla tragica morte dei figli di Reed e Susan per mano di un sempre più disumano Dottor Destino. Evento che determina lo scioglimento del gruppo.

Storia concettualmente scarna ma impreziosita dai dialoghi e dalle tavole di Davis, eccellenti sia sotto l’aspetto puramente visivo sia di tratteggio psicologico.

Reed sempre più alienato nella ricerca scientifica e Susan – vero punto di forza della famiglia – impegnata in esplorazioni archeologiche,  segnano il passo all’evolversi degli eventi in cui dinamiche familiari-amicizia-dolore e sensi di colpa aggiungono pathos ad una narrazione già di per sè godibile e fluida.

Ben orchestrata anche la parte cosmica, con la presenza di tutti – o quasi – gli intramontabili nemici del quartetto.

Le ultime cupe battute, più che la fine, lasciano presagire un inquietante futuro.

 

Frank Einstein

I FANTASTICI 4 – L’Inizio e la Fineultima modifica: 2007-07-22T10:40:00+00:00da nandokhan
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “I FANTASTICI 4 – L’Inizio e la Fine

Lascia un commento